E Mascia sarà arrivato alla frutta?


Letteraviola  polemizza col PD, confondendo uno stage con lo sfruttamento.

Il problema non è uno stage, il problema è quando diventano cinque o sei di seguito. Quando dopo tre anni non si assume. Ovunque si inizia con uno stage, per ovvie ragioni non tanto economiche ma di competenza. E allora non spariamo ad alzo zero la prima pseudo riflessione della mattina, quando si è ancora addormentati. A gridare al lupo sono tutti bravi e, guarda caso, i migliori sono populisti come Fidel Castro, Benito Mussolini, Amin Dada, Muammar Gheddafi, Hugo Chavez, Adolf Hitler, Juan Peron, Guglielmo Giannini, Umberto Bossi, Silvio Berlusconi e tanti altri.

Quelle poche righe sono solo demagogia, buona neanche per accendere il fuoco. E poi non si prendono lezioni da chi la mattina strilla e a pranzo mangia alla mensa della Camera dei Deputati.

Annunci

2 risposte a “E Mascia sarà arrivato alla frutta?

  1. StudentePocoStudioso

    Confermo che lo stage non è affatto un problema. Nella mia modesta opinione si tratta di una opportunità importante. Quando diventano più di uno allora bisogna distinguere: se sono nella stessa azienda sì, è sfruttamento. Se invece si cambia azienda, bè, è un problema dello stagista…

  2. Pingback: L’Accademy Tv di Repubblica. Come ti sfrutto il videomaker |

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...