I denunzianti civici di Zingales

Oggi siamo Renzi-centrici. Ma che volete farci, è l’effetto del Big Bang…
Ieri siamo rimasti impressionati da un intervento in particolare, quello di Luigi Zingales.
L’economista sulla sedia della Leopolda non si è limitato a parlare di economia, ma ha proposto la sua ricetta per eliminare la corruzione. Scopo nobile, con cui nessuno si direbbe in disaccordo. Ma il metodo proposto da Zingales ha controindicazioni a cui stare molto attenti.

Zingales propone un “Premio per gli onesti”, cioè la fornitura di una protezione e di una ricompensa per chiunque denunci un reato a cui non ha partecipato (una delazione, insomma). Poi, “eliminazione dei colpevoli”, perché “se tutti sono colpevoli, nessuno è colpevole”. Obiettivo il cambiamento, non la vendetta.
E qui prendiamo le parole da phastidio.net (La forca degli ottimati)

“E come si applica? Voglio dire, se nessuno si denuncia entro la mezzanotte del giorno X che facciamo, li andiamo a prendere casa per casa? E chi decide se qualcuno ha compiuto un reato se manca la confessione, la psicopolizia degli Ottimati? Zingales non lo spiega, “perché non sono un giurista”, e soprattutto è fortunato a non vivere in Italia: qualcuno che non lo ama potrebbe farlo catturare nel cuore della notte, con una delazione mirata.[…] questa dei “Denunzianti civici” a noi non suona benissimo, e non vorremmo che qualcuno prendesse alla lettera Zingales, quando parla di “eliminazione dei colpevoli”. Ma di certo stiamo equivocando.”

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...